WPML not installed and activated.

CI TENETE ALLE VOSTRO FOTO? STAMPATELE!

By Antonio Cotardo on 26/02/2015 in Vita
0
0

Allarme di Google!

Google-Penguin-e1336985561961-630x301Alzino la mano quelli che tra i tanti motivi si sono iscritti a facebook anche per avere la possibilità di buttare le proprie fotografie sul web senza coltivare più l’antipatica preoccupazione del “ si sono cancellate, le ho perse, dove le ho messe”. Il qui presente ha fatto lo stesso, piano piano infatti ho caricato tutte le foto che ritengo più belle su facebook, cosi un giorno quando avrò voglia di vedere il mio passato dovrò semplicemente accendere la connessione dati.

imagesIL FATTO

Purtroppo però non è cosi semplice come pensiamo , anzi sembra proprio che molto presto torneranno di moda gli studi fotografici schiacciati dallo sviluppo dell’era digitale. Il numero 2 di google infatti mette in guardia: stiamo gettando oggetti digitali in un enorme buco nero!

CHE STORIA E’ MAI QUESTA?

In poche parole povere con l’avanzamento della tecnologia, i vecchi supporti come le pen drive di qualche anno fa, i cd, diventeranno a poco a poco dei pezzi di museo, fin ad arrivare un punto in cui saranno illeggibili. Quindi molte informazioni riguardanti il 20 secolo, al di la delle fotografie, rischiano inesorabilmente di andare perdute nell’enorme buco nero che sta creando l’era digitale. Se ci tenete dunque stampate le vostre foto e conservatele, il database di google non può contenere informazioni all’infinito, se 8 miliardi di persone salvano ogni giorno una foto, un video, una canzone, quanto spazio servirebbe? Chissà di quanti giga sarà l’hard disk di tutto internet!

android_50_lollipop_statua_thumb2-630x354CONCLUSIONI

Tra qualche secolo, gli storici che vorranno ricostruire avvenimenti, vita e abitudini del nostro secolo, potrebbero trovarsi di fronte ad un vero e proprio deserto digitale. Se per ipotesi, nel 22° secolo, qualcuno volesse studiare i primi anni del 2000, scoprirebbe con scalpore che l’infinita quantità di contenuti digitali dell’epoca o è svanita nel nulla, in quanto nessuno ha pensato bene di salvarla come si faceva un tempo su dei supporti fisici, o non è interpretabile perché creata con un software oramai obsoleto di 100 anni. Non c’è assolutamente tempo da perdere, scusate ma devo andare dal fotografo a stampare le foto altrimenti sono rovinato! Ci sentiamo presto!

Un saluto dal vostro Antonio Cotardo! 🙂 🙂 🙂

About the Author

Antonio CotardoView all posts by Antonio Cotardo
Loading Facebook Comments ...

0 Comments

Add comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyright 2017 | Powered by MaggioreGabrieleDesigner