WPML not installed and activated.

EREDITA’ MILIONARIA IN FAVORE DEGLI ANIMALI

By Antonio Cotardo on 10/01/2018 in Blog, Cultura, Curiosità
0
2

Follia o normalità?

Esistono ancora le persone che hanno un cuore gigante? La risposta è si! A spiegarcelo è questa bellissima notizia!

IL FATTO       

C’è sempre il rischio della cosiddetta bufala dietro a episodi di questo genere, soprattutto quando certe notizie girano su internet. Io personalmente, prima di scrivere qualcosa e condividerlo con voi, cerco sempre di documentarmi, onde evitare di essere preso per uno che dice stupidate e quindi per un bufalo. Un anziano signore di Pavia, ha deciso di lasciare in eredità una parte del suo patrimonio ai suoi due cani: un meticcio e un cocker. La “misera” somma di ventimila euro sarà amministrata da un tutore, come scrive “La Provincia pavese”. A due associazioni per animali abbandonati invece, saranno versati i restanti suoi averi suddivisi in titoli azionari, denaro liquido e l’immobile in cui l’uomo viveva per un valore complessivo che si aggira attorno gli 890 mila euro.  A testimoniare la veridicità di queste parole c’è la chiusura di una procedura testamentaria da parte del tribunale di Pavia. Una procedura complessa ma che per fortuna è andata a buon fine. Per la legge italiana infatti gli animali sono “beni mobili” alla stregua di un televisore o un quadro. Occorre dunque nominare un esecutore testamentario che vigili sulla corretta attuazione delle volontà del defunto.

EPILOGO

L’uomo, che non aveva ne moglie ne figli ne eredi diretti , ha deciso di fare la generosa donazione ai suoi amici più fidati per ringraziarli della compagnia e dei servigi svolti. Tutto bene quel che finisce bene allora? Si perché i cani non hanno una personalità giuridica ed è soltanto grazie all’intervento di un valido avvocato che si è potuto delegare un vicino di casa, affinché appunto si prenda cura degli animali facendo da tutore. Ogni tanto per fortuna le belle notizie esistono ancora e soprattutto a qualcuno, interessa ancora degli animali tanto che come indicato anche dal Corriere della Sera, casi di questo genere stanno diventando sempre più frequenti.

Un saluto dal vostro Antonio Cotardo!

About the Author

Antonio CotardoView all posts by Antonio Cotardo

0 Comments

Add comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyright 2018 | Powered by MaggioreGabrieleDesigner