WPML not installed and activated.

IL RICHIAMO DELLO SCRIGNO

By Antonio Cotardo on 03/07/2016 in Cultura, Recensioni
0
0

Il nuovo libro di Lilli Pati

download (7)Sono davvero molto difficili alcune scelte, specialmente quando sul piatto della bilancia ci sono i nostri sentimenti perché in quel caso la ragione, come al solito viene meno, molto meno, sovrastata da un indomabile impeto di passione, una voglia d’amore e d’amare che trascina sradicando qualsiasi cosa trova sul suo cammino. Per non parlare della felicità poi, lei sa benissimo quando e come presentarsi nella nostre vite, ma lo fa senza preavviso, inaspettatamente e poco importa se siamo pronti o meno ad accoglierla tra le nostre braccia. Essa arriva, ci sfiora, si sofferma, se ne va, altre volte ci illude con i luoghi comuni che beffardamente ci siamo creati in testa. Siamo convinti che la felicità sia avere una bella casa, una famiglia, la macchina, il conto in banca, ma che cosa succede quando poi abbiamo tutto ma ci manca qualcosa di imprescindibile come l’amore? Lo sa bene la protagonista di questo romanzo accattivante: Sveva. Una bellissima donna che giunta alla soglia di 45 anni sarà pronta per l’ennesima volta a mettersi in discussione, per amore. Una storia entusiasmante che mette in risalto la voglia di riscatto di Sveva, proveniente da un passato sicuramente non facile che l’aveva portata addirittura fino all’anoressia. Un libro che vuole essere una riflessione sul nostro modo di vivere l’amore e la felicità. Un romanzo che sottolinea l’infinita passionalità del genere femminile, in un mondo come quello odierno dove molte donne preferiscono perdere la propria dignità pur di mettersi in risalto. Sveva no, lei ama il suo lavoro, ama la vita e non si lascia sopraffare da nessun pensiero negativo. Sarebbe facile abbattersi, lasciarsi calpestare piano piano, ma che senso avrebbe vivere? Sveva vuole brillare di luce propria per mandare a quel paese il buio una volte per tutte. Sarà proprio in quel momento che incontrerà la persona che gli farà battere il cuore ma sarebbe stato  fin troppo facile se fosse finito tutto con un vissero felici e contenti e Sveva lo avvertiva già dall’inizio. Non era una sensitiva, non leggeva le carte, ma sentiva che una tremenda verità si nascondeva da qualche parte, un po’ come il suo inconfessabile segreto custodito gelosamente e volutamente per 20 anni. Un romanzo coinvolgente in cui la scrittrice rivela tutta la sua bravura con uno stile fresco e prorompente ed un linguaggio semplice, diretto ed elegante.  Un romanzo che racconta sofferenza, gioia, amicizia, intesa ma soprattutto il coraggio di una donna costretta ad affrontare a viso aperto il distacco e poco importa se interiore o no, non è mai semplice perdere pezzi del proprio cuore lungo il cammino, ma la vita alla fine riserva sempre delle sorprese positive, proprio come quelle che potrete scoprire leggendo il romanzo.

13428438_1164945686869361_2600584330674784320_nPICCOLA INTERVISTA A LILLI PATI

Che cosa rappresenta per te la scrittura Lilli?

  • Emozioni che si tramutano in parole, graffi dell’anima sordi e inascoltati, vibrazioni che sanno vedere oltre.

Ti senti più a tuo agio a leggere o a scrivere?

  • Leggo solo se qualcosa rapisce la mia attenzione, per quanto riguarda la scrittura seguo i momenti, nulla di calcolato ma solo sentito! Adoro Pirandello, abbraccio Ungaretti ma il mio preferito rimane Verlaine anche se provo una certa attrazione per la filosofia buddista.

Perche hai scelto di chiamare Sveva la protagonista?

  • Perché è un nome che mi è sempre piaciuto, rappresenta eleganza e sobrietà ma anche forza e coraggio.

Un saluto dal vostro Antonio Cotardo! 🙂 🙂 🙂

 

About the Author

Antonio CotardoView all posts by Antonio Cotardo
Loading Facebook Comments ...

0 Comments

Add comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyright 2017 | Powered by MaggioreGabrieleDesigner