WPML not installed and activated.

LA CASA ABBANDONATA

By Antonio Cotardo on 05/01/2016 in Blog, Poesie e Racconti
0
0

download (1)Eri libero nel bosco,

perché sei andato li?

In quella casa abbandonata,

cosi triste e desolata?

Non ti conosco,

ma prego ogni dì

che la vita ti sia risparmiata.

Adesso in quella casa

ci sono gli umani come me,

e non so perché

ma di quelli come te

fanno sempre tabula rasa.

Dicono che porti malattie,

ma sono solo delle stupide bugie,

menzogne per giustificare il loro male.

topoA me però non sembra affatto normale

che vogliano ucciderti,

ma più che scriverti

cos’altro posso fare mio caro topolino?

Ti andrebbe di giocare a nascondino?

Ti andrebbe di venire nel mio giardino?

Vorrei salvarti la vita

prima che sia finita.

Fai attenzione al formaggio,

se lo trovi in casa non mangiarlo.

Resisti! Non provare nemmeno ad annusarlo

altrimenti finirai peggio di uno scarafaggio.

Noi umani siamo stupidi topolino mio,

dopo aver distrutto la natura

anziché prendercene cura,

chiediamo aiuto a Dio.

Siamo fatti cosi topolino caro,

avere a che fare con degli esseri umani buoni è davvero raro,

ma non impossibile!

Tu intanto vai via da quella casa abbandonata,

tornatene nel bosco perfavore,

il più in fretta possibile,

tra non molto sarà restaurata

e poco importa se un topolino muore.

Se un serpente muore,

se la natura muore.

Allora forza, scappa via topolino! Scappa via!

Corri! Vattene lontano!

Non ti fermare topolino mio, corri!

 

 

 

                                  🙂 Antonio Cotardo- Edizioni La Fornace 2015 🙂

 

 

About the Author

Antonio CotardoView all posts by Antonio Cotardo
Loading Facebook Comments ...

0 Comments

Add comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyright 2017 | Powered by MaggioreGabrieleDesigner