WPML not installed and activated.

PERCHÉ’ SE SIAMO IMPEGNATI IL TEMPO VOLA?

By Antonio Cotardo on 01/10/2016 in Blog, Curiosità
0
0

1653286_10152012417069748_814474516_nEppure il tempo è immutabile!

Avete mai notato che quando abbiamo la testa impegnata a fare mille cose contemporaneamente o anche solo una, sembra quasi che il tempo scorra più velocemente?

hqdefaultIL FATTO

 Vi siete mai accorti di questo piccolo scherzetto tutto frutto della nostra mente? Sappiate che se pensate si possa trattare di una questione di una questione di noia, state sbagliando alla grande. L’impressione che il tempo “ corra” infatti è frutto di un effetto psicologico che c’entra con la sensazione di avere il controllo sull’azione che stiamo compiendo. Volendo potremmo farci caso continuamente specialmente quando alcune attese, come quella per l’arrivo del tram o della fine di una lezione asfissiante, sembrano non finire mai, mentre in altri momenti molto più divertenti della nostra vita il tempo scorre al doppio della velocità. Ma allora perché questa diversa percezione?

il-tempo-vola-20384290CARPE DIEM?

C’è una ragione a tutto questo e non è nemmeno cosi complicata come qualcuno di voi potrebbe pensare. Questo fenomeno infatti viene definito temporal binding (associazione temporale) ed è descritto in maniera molto dettagliata in un articolo su The Conversation. Alcuni neuropsicologi dell’University College London hanno fatto un esperimento in cui chiedevano ad alcuni volontari di premere un bottone che avrebbe attivato qualche istante più tardi un suono. Quando erano i soggetti a schiacciare il pulsante, il suono sembrava arrivare prima di quando l’ingranaggio era attivato dagli altri. Lo stesso effetto non c’era se il bottone era attivato, per esempio, da impulsi involontari.

EPILOGO

I ricercatori  in seguito chiamarono il fenomeno intentional binding, perché appunto legato alla volontà del soggetto. Questo meccanismo infatti fa in modo che quando siamo padroni delle nostre azioni, la causa dell’evento paia spostata in là, verso la sua conseguenza, e la conseguenza invece sembri avvicinarsi temporalmente alla causa. Il tempo tra le due sembra quindi restringersi ma in realtà è soltanto una nostra percezione distorta della realtà perché il tempo come ben sappiamo rimane immutato!

Un saluto dal vostro Antonio Cotardo! 🙂 🙂

About the Author

Antonio CotardoView all posts by Antonio Cotardo
Loading Facebook Comments ...

0 Comments

Add comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyright 2017 | Powered by MaggioreGabrieleDesigner