WPML not installed and activated.

SAN VALENTINO:ECCO PERCHE’ SI FESTEGGIA!

By Antonio Cotardo on 14/02/2016 in Amore, Blog, Curiosità
0
0

 imagesSapevate che…

Quali sono le origini della famosa festa degli innamorati? Cosa diavolo centra San Valentino? Ve lo siete mai chiesto? Cerco di spiegarvelo io!

 IL FATTO

La tradizione di San Valentino quale protettore degli innamorati risale, pensate un po’,   all’epoca romana,  nel 496 d.C., quando l’allora papa Gelasio I volle porre fine ai lupercalia, gli antichi riti pagani dedicati al dio della fertilità Luperco, riti fatti di trasgressione allo stato puro. Si celebravano il 15 febbraio e prevedevano festeggiamenti sfrenati che erano apertamente in contrasto con la morale e l’idea di amore dei cristiani. Il momento clou della festa si aveva quando le matrone romane si offrivano, spontaneamente e per strada, alle frustate di un gruppo di giovani nudi, devoti al selvatico Fauno Luperco. Anche le donne in dolce attesa si sottoponevano volentieri al rituale, convinte che avrebbe fatto bene alla nascita del bambino.

MA CHE STORIA E’ MAI QUESTA?

Siete rimasti scandalizzati? Aspettate un attimo. Esistono diversi Santi di nome Valentino e quello a cui è dedicata la festa cristiana di oggi è San Valentino di Terni, che guidava gli innamorati verso il matrimonio e li incoraggiava a mettere al mondo dei figli. La letteratura descrive il santo come guaritore degli epilettici e difensore delle storie d’amore. Specie quando queste sono infelici: si racconta, per esempio, che abbia messo pace tra due fidanzati che litigavano, offrendo loro una rosa.

18EPILOGO

Dopo aver visto le cinquanta sfumature di topo gigio credevate che Gray fosse l’unico eh? E invece no. Alcuni riti appartengono al passato ma sono decisamente molto presenti anche oggi! Non facciamo finta di non sapere, suvvia! Ad ogni modo, non so voi, ma io alle frustate preferisco di gran lunga un amore fatto di baci, effusioni e tenerezze.

Un saluto dal vostro Antonio Cotardo! 🙂 🙂 🙂

About the Author

Antonio CotardoView all posts by Antonio Cotardo
Loading Facebook Comments ...

0 Comments

Add comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Copyright 2017 | Powered by MaggioreGabrieleDesigner