Ultimi articoli
firmati
Antonio Cotardo

Volete sapere chi si nasconde dietro questo muro di parole? Sto cercando di spiegarvelo raccontandovi quello che sento, quello che mi passa per la testa, quello che il cuore mi fa pensare e la ragione è del tutto consapevole che non dovrei fare.

Sto cercando di scoprire chi sono giorno dopo giorno, un istante dopo l’altro. Da oggi in poi le uniche lacrime che accetterò volentieri saranno quelle di gioia. Questo e molto altro ancora, rimanete con me!

12/02/2017

UNA LIBRERIA DAVVERO STRANA!

Libri venduti in maniera davvero insolita! Quante volte girovagando per il mondo vi è capitato di entrare in una libreria? Io ad esempio nove volte su […]
25/01/2017

LA CATTIVERIA E’ UNA MALATTIA?

Perché le persone si comportano male malgrado il bene? A volte ci domandiamo perché alcune persone si comportano male, perché sono così cattive.  Pensate un po’: […]
09/01/2017

LALLA E IL SEGRETO DELLA FELICITA’

La nuova favola di Giovanna Politi Che cosa succede quando la scrittura veste i panni di una bambina per rivolgersi a tutte le fasce d’età con […]
07/01/2017

NOTE DI VIAGGIO – POESIE D’AUTUNNO

Un libro di Carla casolari Note di Viaggio – Poesie d’autunno, è questo il titolo della prima raccolta di poesie di Carla Casolari che nasce dall’estremo […]
06/01/2017

IL MARE PER LE CONCHIGLIE

Un libro di Mimma Leone Devo dire che libri ne ho letti un bel po’ e che ogni libro racconta almeno in piccolissima parte la storia […]
06/01/2017

L’OMBRA DELLA MADRE

Un libro di Paolo Vincenti Quando mi sono recato in libreria per comprare questo libro dopo averne sentito parlare molto bene, mi aspettavo una grande opera, […]

Volete sapere chi si nasconde dietro questo muro di parole? Sto cercando di spiegarvelo raccontandovi quello che sento, quello che mi passa per la testa, quello che il cuore mi fa pensare e la ragione è del tutto consapevole che non dovrei fare. Sto cercando di scoprire chi sono giorno dopo giorno, un istante dopo l’altro. Sono quello che quando tutti si arrendono continua ad insistere fino al punto di scorticarsi l’anima, quello che combatte le battaglie perse in partenza, perchè se non lottassi il pensiero del “come sarebbe andata se avessi fatto cosi” mi ridurebbe ad un fottuto pezzo di carne che respira. Sono quello che si è stancato di capire, qui dove poi soltanto pochi ti capiscono. Ma sono anche quello che continua a sorridere, quello che una volta finita la burrasca ricomincia da zero, riparte dai suoi pezzi di anima finiti chissà dove, sono quello che non rimpiange nulla perchè piangersi addosso non servirebbe. Da oggi in poi le uniche lacrime che accetterò volentieri saranno quello di gioia. Questo e molto altro ancora, rimanete con me!
Antonio Cotardo