Ultimi articoli
firmati
Antonio Cotardo

Volete sapere chi si nasconde dietro questo muro di parole? Sto cercando di spiegarvelo raccontandovi quello che sento, quello che mi passa per la testa, quello che il cuore mi fa pensare e la ragione è del tutto consapevole che non dovrei fare.

Sto cercando di scoprire chi sono giorno dopo giorno, un istante dopo l’altro. Da oggi in poi le uniche lacrime che accetterò volentieri saranno quelle di gioia. Questo e molto altro ancora, rimanete con me!

26/11/2017

MEMORIE DI NEGROAMARO

Un libro di Valentina Perrone Alcune volte quando finiamo di leggere un libro, sentiamo una specie di nostalgia attanagliarci l’anima, specialmente quando quelle pagine ci hanno […]
16/11/2017

DIPENDENZA DA SOCIAL NETWORK: LA MALATTIA DEL FUTURO

La tecnologia al giorno d’oggi è alla portata di tutti e sarebbe davvero impensabile uscire di casa senza avere uno smartphone. Ma è davvero così o […]
12/11/2017

INCENERITORI DOMESTICI

Siamo consapevoli della loro esistenza? È davvero increscioso ritrovarsi qui a parlare di un argomento del genere, più che altro perché siamo nel 2017 ma la […]
05/11/2017

ITALIENI: IL NUOVO LIBRO DI PAOLO VINCENTI

Autori salentini nel mondo E’ partito a Tuglie l’ennesimo viaggio letterario di Paolo Vincenti, un tour che ha visto già numerose tappe in giro per il […]
05/11/2017

BETTINA: STORIA DI UNA BELLEZZA INTRAMONTABILE

La francese più fotograta di Francia Simone Micheline Bodin, meglio conosciuta come Bettina, è stata una donna così incantevole, così soave e genuina, da essersi meritato […]
04/10/2017

IL PELLET: ALTERNATIVA ENERGETICA SBAGLIATA

Secondo Focus, l’uso del pellet come fonte di energia alternativa è un clamoroso errore IL FATTO A differenza di quello che si pensava inizialmente, l’uso del […]

Volete sapere chi si nasconde dietro questo muro di parole? Sto cercando di spiegarvelo raccontandovi quello che sento, quello che mi passa per la testa, quello che il cuore mi fa pensare e la ragione è del tutto consapevole che non dovrei fare. Sto cercando di scoprire chi sono giorno dopo giorno, un istante dopo l’altro. Sono quello che quando tutti si arrendono continua ad insistere fino al punto di scorticarsi l’anima, quello che combatte le battaglie perse in partenza, perchè se non lottassi il pensiero del “come sarebbe andata se avessi fatto cosi” mi ridurebbe ad un fottuto pezzo di carne che respira. Sono quello che si è stancato di capire, qui dove poi soltanto pochi ti capiscono. Ma sono anche quello che continua a sorridere, quello che una volta finita la burrasca ricomincia da zero, riparte dai suoi pezzi di anima finiti chissà dove, sono quello che non rimpiange nulla perchè piangersi addosso non servirebbe. Da oggi in poi le uniche lacrime che accetterò volentieri saranno quello di gioia. Questo e molto altro ancora, rimanete con me!
Antonio Cotardo