Ultimi articoli
firmati
Antonio Cotardo

Volete sapere chi si nasconde dietro questo muro di parole? Sto cercando di spiegarvelo raccontandovi quello che sento, quello che mi passa per la testa, quello che il cuore mi fa pensare e la ragione è del tutto consapevole che non dovrei fare.

Sto cercando di scoprire chi sono giorno dopo giorno, un istante dopo l’altro. Da oggi in poi le uniche lacrime che accetterò volentieri saranno quelle di gioia. Questo e molto altro ancora, rimanete con me!

01/10/2017

CHIEDERE UN CONSIGLIO PER POI NON ASCOLTARLO

 Vi è mai successo? Perché molte persone ci chiedono dei consigli, soprattutto in campo affettivo ma poi fanno comunque di testa loro? IL FATTO Capita molto […]
22/09/2017

LA LARVA AFFAMATA DI PLASTICA

Sarà vero? Qualche giorno fa, ascoltando la radio come al solito, ho sentito una notizia davvero pazzesca. Così, una volta tornato a casa, ho subito approfondito […]
22/08/2017

BICCHIERE D’ACQUA AL BAR: E’ GIUSTO PAGARE? SI O NO?

Niente acqua gratis… La vicenda del pagamento del bicchiere d’acqua al bar è piuttosto complessa e articolata. Sono molti i pareri riguardanti questa situazione. L’opinione è divisa tra […]
22/08/2017

GALLIPOLI: RUSTICO LECCESE A 5 EURO

I pro e i contro Le parole che leggerete sono frutto di una riflessione di ben tre giorni sull’argomento più caldo della settimana: la questione rustico […]
06/08/2017

DA OGGI FIORI VIETATI NEI CIMITERI

Scatta il divieto: l’ordinanza in molti comuni italiani! La notizia che sta rimbalzando ormai da qualche giorno, ha qualcosa di veramente clamoroso. Pensate un po’: in […]
05/08/2017

CHI HA INVENTATO LA CARTA IGIENICA?

Che domanda di m….. La carta igienica è un bene indispensabile per tutti, soprattutto in alcune situazioni dove non si può proprio fare a meno di usarla. Non […]

Volete sapere chi si nasconde dietro questo muro di parole? Sto cercando di spiegarvelo raccontandovi quello che sento, quello che mi passa per la testa, quello che il cuore mi fa pensare e la ragione è del tutto consapevole che non dovrei fare. Sto cercando di scoprire chi sono giorno dopo giorno, un istante dopo l’altro. Sono quello che quando tutti si arrendono continua ad insistere fino al punto di scorticarsi l’anima, quello che combatte le battaglie perse in partenza, perchè se non lottassi il pensiero del “come sarebbe andata se avessi fatto cosi” mi ridurebbe ad un fottuto pezzo di carne che respira. Sono quello che si è stancato di capire, qui dove poi soltanto pochi ti capiscono. Ma sono anche quello che continua a sorridere, quello che una volta finita la burrasca ricomincia da zero, riparte dai suoi pezzi di anima finiti chissà dove, sono quello che non rimpiange nulla perchè piangersi addosso non servirebbe. Da oggi in poi le uniche lacrime che accetterò volentieri saranno quello di gioia. Questo e molto altro ancora, rimanete con me!
Antonio Cotardo